La nostra storia

AGRI-CENTER NASCE COME RIVENDITA DI PRODOTTI PER L’AGRICOLTURA NEI PRIMI ANNI ‘80, DA UN’INTUIZIONE DI SILVIO BELLODI E PAOLO POPPI, AFFERMATI TECNICI NEL SETTORE AGRONOMICO DELLE COLTURE ORTICOLE INDUSTRIALI.DOPO UN ESPERIENZA LAVORATIVA IN EMILIA E SUCCESSIVAMENTE NEL CENTRO/SUD ITALIA, DECIDONO DI FARE RITORNO AI PAESI NATALI.   INSIEME A CARLO BELLODI, PERITO AGRARIO NEO-DIPLOMATO, INIZIANO QUESTA ATTIVITA’.

IN QUEL PERIODO, L’ASSISTENZA DI CAMPO, È FORNITA ALLE AZIENDE AGRICOLE DALLE STESSE SOCIETA’ PRODUTTRICI DI MEZZI TECNICI (I NOSTRI FORNITORI),  MA GIA’ SI PERCEPISCE L’INTENZIONE DA PARTE LORO, DI RIDURRE PROGRESSIVAMENTE LA PRESENZA IN CAMPO A VANTAGGIO DI UN RUOLO TECNICO/COMMERCIALE  RIVOLTO QUASI ESCLUSIVAMENTE ALLA DISTRIBUZIONE.
PARALLELAMENTE, PRENDE FORMA SEMPRE PIU’, UN MODO DI FARE AGRICOLTURA CHE RICHIEDE  MAGGIORI  ATTENZIONI;  E’ CHIARA LA LINEA  TRACCIATA DALLE POLITICHE AGRICOLE COMUNITARIE  E PREVEDIBILE  L’ORIENTAMENTO DEI MERCATI:

L’USO SOTENIBILE E LA RIDUZIONE DELL’ IMPIEGO DEGLI AGROFARMACI E DEI FERTILIZZANTI, LA REALIZZAZIONE DEI DISCIPLINARI DI PRODUZIONE INTEGRATA , MAGGIORE ATTENZIONE ALLA QUALITA’ E ALLA SALUBRITA’ DELLE PRODUZIONI, ALLA TUTELA DELL’AMBIENTE E ALLA SALUTE DEGLI OPERATORI.

IN QUESTO SCENARIO L’AZIENDA AGRICOLA, DEVE FARE MOLTA PIU’ ATTENZIONE NELLA SCELTA DEI PRODOTTI E AL LORO UTILIZZO, AL FINE DI OTTENERE PRODUZIONI CHE SODDISFINO GLI OBIETTIVI QUANTITATIVI MA ALLO STESSO TEMPO RISPETTINO PREROGATIVE DI SALUBRITA’ E QUALITA’.  QUESTI ORIENTAMENTI RICHIEDONO VELOCI CAMBIAMENTI ANCHE DA PARTE DELLA DISTRIBUZIONE.

AGRI-CENTER DECIDE QUINDI DI ADEGUARSI A QUESTO SCENARIO INVESTENDO IN PERSONALE TECNICO QUALIFICATO. SI AVVERTE LA NECESSITA’ DI figure PROFESSIONALI, AGGIORNATE E PREPARATE NELL’OTTIMIZZARE AL MEGLIO LA SCELTA  DEI PRODOTTI , IL LORO UTILIZZO , LE STRATEGIE DI INTERVENTO, SENZA PERDERE DI VISTA GLI ASPETTI ECONOMICI E LA PLV DELL’AZIENDA AGRICOLA; UN CONSULENTE TECNICO/COMMERCIALE CHE, INSIEME ALL’IMPRENDITORE AGRICOLO, E’ IN GRADO DI VALUTARE LE STRATEGIE MIGLIORI NELL’ INTERESSE DELL’ AZIENDA.

AGRI-CENTER, A QUESTO PUNTO, NON E’ PIU’ UNA SEMPLICE RIVENDITA , MA SI PROPONE COME UN VERO POLO DI SERVIZI  PER  L’AGRICOLTURA.

INTORNO AGLI ANNI ’90, LA SITUAZIONE DEL SETTORE,CARATTERIZZATA DA FORTE COMPETIZIONE, CON CONSEGUENTE  RIDUZIONE DEI MARGINI, IMPONE a DIVERSI OPERATORI DI ADDOTTARE MISURE PER RIDURRE I COSTI E AUMENTARE  I FATTURATI DI VENDITA.  NASCONO I “GRUPPI DI ACQUISTO” CON LO SCOPO PRINCIPALE DI MIGLIORARE, CONSEGUENTEMENTE AI VOLUMI CRESCENTI , LE CONDIZIONI COMMERCIALI D’ACQUISTO.

AGRI-CENTER, SENSIBILE A QUESTE PROBLEMATICHE, ADOTTA UNA STRATEGIA DIVERSA:  DIALOGARE CON ALTRI COLLEGHI CON I QUALI CONDIVIDERE UN PROGETTO DI REALIZZAZIONE  SUL TERRITORIO DI UNA RETE DI PUNTI VENDITA, OPERANTI IN MODO OMOGENEO PER QUANTO RIGUARDA SCELTE DI PRODOTTI E DI LINEE TECNICHE, POLITICHE COMMERCIALI, FINANZIARIE, MARKETING   E  LOGISTICA.  PERSEGUIRE L’OBBIETIVO DI CREARE UN’UNICA ENTITA’ DI DIMENSIONI IMPORTANTI, PASSANDO PER UNA OTTIMIZZAZIONE DEI COSTI E DELLA GESTIONE GENERALE ED ACQUISIRE PERTANTO, MIGLIORE COMPETITIVITA’.SI REALIZZA COSI’ UNA SORTA DI FRANCHISING CON MARCHIO AGRI-CENTER.   

LE SOCIETA’ PRODUTTRICI COLGONO CON ENTUSIASMO QUESTO TIPO DI APPROCCIO, DIMOSTRANDO SIN DALL’INIZIO DISPONIBILITA’ A LAVORARE IN PARTNERSHIP, PERSEGUENDO UN OBBIETTIVO COMUNE: 

FORNIRE AGLI AGRICOLTORI SOLUZIONI SOSTENIBILI PER RAGGIUNGERE IL MIGLIOR RISULTATO POSSIBILE.                       

PER AGRICENTER E’  IMPORTANTE  INSTAURARE UN RAPPORTO DI COLLABORAZIONE CON L’IMPRENDITORE AGRICOLO, PARTENDO DALL’ASPETTO UMANO; PER FARE CIO’ OCCORRE INVESTIRE CONTINUAMENTE IN PERSONE , IDEE E MEZZI, PER ESSERE SEMPRE ALL’AVANGUARDIA.

DINAMISMO, MARKETING MIRATO , ASSISTENZA TECNICA ED INNOVAZIONE, SONO I MOTORI CHE TRAINANO UNA REALTA’ COME AGRICENTER!!
AGRICENTER CON I SUOI 7 PUNTI VENDITA INCLUSA LA SEDE DI FINALE E.(MO), E’ PRESENTE ANCHE IN EMILIA NELLE PRV. DI MO,BO, FE,RE, IN VENETO NELLE PROV. DI RO e PD, in Lombardia nella Prov.di MN e nell’intera Regione MARCHE.

Oltre 30 persone, contribuiscono con il proprio lavoro a consolidare un fatturato di circa 20 milioni di €, composto al 50% da vendite di mezzi tecnici ed il restante 50% da vendita cereali consegnati dalle az.agr.

AGRICENTER E’ RICONOSCIUTA OGGI COME UNA DELLE REALTA PRIVATE LEADER DEL MERCATO .

IL CONCETTO DI CENTRO DI SERVIZI IN AGRICOLTURA HA PORTATO AD OTTENERE DIVERSE SPECIALIZZAZIONI, SPAZIANDO A 360 GRADI NEL MONDO AGRICOLO.

AGRICENTER HA AFFIANCATO LE AZ.AGR. NELLA GESTIONE DEI REGOLAMENTI 2078, 1257 , E NEL COGLIERE OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO DAI PIANI DI SVILUPPO RURALE. LA REGIONE EMILIA ROMAGNA HA RILASCIATO AD AGRICENTER L’AUTORIZZAZIONE ALLA TARATURA E CONTROLLO DELLE MACCHINE IRRORATRICI; L’AZIENDA HA REALIZZATO PROGETTI DI QUALITA’ IN FRUTTICOLTURA , CEREALICOLTURA, ORTICOLTURA E VITICOLTURA, IN IMPRESE PRESTIGIOSE, CON LE QUALI TUTT’ORA, INTRATTIENE PARTNERSHIP DI LAVORO, IMPOSTATE SULLA RECIPROCA FIDUCIA.

AGRICENTER PROMUOVE INOLTRE STRATEGIE INNOVATIVE , TRA LE QUALI, L’APPLICAZIONE DEI DRONI IN AGRICOLTURA ..